Acquaviva: Solazzo dice “Basta chiacchiere”

image

NUOVO AFFONDO DEL CONSIGLIERE CIVICO CENTRODESTRA, CLAUDIO SOLAZZO, AVVERSO ALLA GESTIONE AMMINISTRATIVA CARLUCCI. IL MOTTO È “BASTA CHIACCHIERE”.
Solazzo: “Quando due anni fa, come Consiglieri comunali, siamo stati chiamati ad eleggere i nuovi rappresentanti in  seno alla Città metropolitana di Bari, la Sinistra acquavivese si spaccò in due: il PD sosteneva la candidata locale, nonché Presidente del nostro Consiglio comunale, Francesca Pietroforte, mentre le liste civiche di Carlucci supportavano Michele Abbaticchio, Sindaco di Bitonto.
Entrambi sono poi stati eletti al nuovo Organo che ha sostituito le Province e il Sindaco Carlucci ebbe a dire che Acquaviva poteva giovarsi di ben due rappresentanti.
A distanza di soli due anni, però, la nostra comunità sembra essere stata completamente abbandonata a se stessa: nessuno pare aver preso sufficientemente a cuore la questione dei lavori di allargamento della SP 127, nel tratto che collega Acquaviva all’Ospedale “Miulli”. Si tratta di un’arteria fondamentale per la nostra comunità: basti pensare alle centinaia di utenti, operatori e lavoratori che ogni giorno, in qualsiasi fascia oraria, si recano presso il nostro nosocomio.
Da previsioni, il completamento dei lavori era programmato per il settembre 2015; nello scorso marzo, sulla stampa locale, si dichiarava che la consegna della nuova strada era stata posticipata al settembre 2016.
Siamo arrivati a dicembre e ancora non si vede la luce alla fine del tunnel!
Evidentemente è abitudine di una certa area politica fare annunci e proclami a vanvera, solo per accalappiare consensi, senza essere in grado di trasformare in fatti concreti le tante parole.
Come Acquavivesi, esigiamo di conoscere la vera data della fine dei lavori, senza più essere presi in giro. È per questo motivo che abbiamo predisposto un’interrogazione consiliare e intendiamo far luce sulla questione in ogni sede.
La situazione attuale non è più sostenibile. Mentre le Istituzioni competenti si perdono in annunci vuoti, chi ogni giorno è costretto a percorrere le strade alternative per raggiungere il “Miulli” pone a rischio la propria sicurezza e la propria incolumità. Non è un caso se negli ultimi mesi sono aumentati esponenzialmente i sinistri sulla tratta Acquaviva – Cassano (SP 48), individuata quale strada alternativa per immettersi sulla SP 127 e raggiungere l’ospedale.
Eppure qualcuno sembra non essersene accorto. Cos’altro ancora si aspetta?
Bisogna completare immediatamente i lavori e restituire la SP 127 ai cittadini, prima che sia troppo tardi!”

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s