Padre Jacques Hamel

image

Un luglio di terrore non ha risparmiato la vita nemmeno a Rouen: città francese cui era legata la storia di Giovanna D’Arco; simbolo della Chiesa cattolica e di Francia.
Una Francia sempre più al centro del mirino. Una nazione cosmopolita che ha compreso di convivere con un tumore. Un male difficile.
Ma… si possono spendere molti commenti. Anche sbagliando passaggi.
Ormai arriveremo anche a conviverci. E quando accadrà a pieno regime, non potremo più esprimere quello che pensiamo: per assecondare i silenzi o le favole di chi ritiene di detenere il pensiero di massa come proprio esercizio assoluto.
Certo, non dobbiamo nemmeno perdere la testa. E la calma è una virtù che sorregge socialmente ed arricchisce la nostra intelligenza. E la fede, per chi ce l’ha…
E Padre Hamel, che di fede e di pace ne aveva tanta, merita solo il rispetto non più inutilmente commentato.
Fermo che questa nostra società deve cambiare e non girarsi di spalle per non vedere.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s