Acquaviva: Milella vince “Un momento di poesia”

image

Giuseppe Milella ha vinto il primo premio al concorso letterario patrocinato dal Comune di Seregno in Lombardia “Un momento di poesia”. Oltre al fare gli auguri, ne è venuta fuori una simpatica intervista poetata…

Domanda: Capita che là fuori c’è il sole, ma il sole abita sempre in noi?…

Giuseppe Milella: “Credo che il sole non sia sempre dentro di noi, nel nostro animo, il nostro essere più intimo, anche se esteriormente possiamo ridere o fare i brillanti… Non sempre il sole è dentro noi. Io, nel mio piccolo, cerco di trasmettere uno spirito positivo e di consapevolezza nelle proprie possibilità: con realismo e riflettendo sulla società attuale. Certo non vuol dire che io non sia “caduto” o mi abbatta difronte agli eventi contrari della vita, ma ciò che importa è sempre il rialzarsi: facendo di tutto una esperienza di crescita”.

Ma quando tutto ci va bene, ne siamo consapevoli?

G.M.: “Temo che quando va tutto bene non siamo consapevoli di questo: della bellezza di stare bene in salute; di avere eventualmente una persona che ti ama e un lavoro, di poter sentire a differenza di altri un cinguettio di uccellini; o vedere il tramonto del sole o semplicemente la persona che ti è a fianco; poter correre o semplicemente camminare e non essere soggetto a macchinari o costretti a letto”.

Siamo coscienti del dono della vita?

G.M.: “Dobbiamo essere coscienti del dono della vita. Anche se, purtroppo, talvolta, interessi economici, politici, ed i ritmi frenetici della stessa, e purtroppo il dar maggior risalto all’apparire che sulla nostra vera essenza, porta a credere il contrario. Donne uccise per una violenza sessuale; una rottura di un rapporto; bambini abusati sessualmente o uccisi barbaramente; le guerre più assurde fatte in nome di un Dio che realmente mai permetterebbe ciò; omicidi fatti dopo notti di “sballi”; o anche l’inquinamento che viene provocato dalle multinazionali senza il rispetto per il clima, per gli animali, per la vita umana. Tutto ciò fa pensare di no… ma vi è un’onda silenziosa e positiva, una società cosciente per il rispetto del prossimo e della vita umana che avrà il sopravvento con costanza”.

Chi siamo veramente?

G.M.: “Noi siamo anime, anime al vento che devono convivere in questa vita terrena alla ricerca della propria essenza”…

DALL’AUTORE DI “TRECENTOSESSANTACINQUE GIORNI DI RIFLESSIONE”, dove la riflessione ha incontrato il social.

Un nuovo libro di poesie a breve.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s