Per la Vita, contro il culto delle macerie

image

Il mondo è diviso fra persone oneste e persone disoneste. Fra persone miti e persone violente. Fra persone che costruiscono e persone che demoliscono.
Ognuno abbia la propria dignità, il proprio percorso, e si batta per la dignità.
Le macerie, materiali ed immateriali, assieme al culto della morte, appartengono al degrado.
Viviamo in un mondo confuso, dove non è facile capire cosa è etico.

Però sappiamo che chi brama di uccidere merita di chiamarsi assassino.
Per la vita, sempre. E per la libertà di espressione.

TROPPI LUOGHI. TROPPE STORIE. L’ULTIMA NELLA CITTÀ DI ORLANDO, NEGLI STATI UNITI.

Ma questo post è anche figlio di cultura mediatica di massa: i media che ci parlano e noi che riflettiamo. L’homo videns di Giovanni Sartori.
Però, se permettete, non sarebbe male restare soli e riflettere.
Su due cose. La prima: che per cambiare il mondo bisognerà partire da se stessi.
La seconda: non fingere di aver già capito tutto e poi non salutare nemmeno il vicino di casa.
Questo è il post: noi non siamo una moda, o soggetti non partecipi di un flusso, ma i valori che hanno realmente forgiato la nostra definizione di dignità.
E da qui che si dovrebbe ripartire.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s