Acquaviva: Liberi Di, “Un referendum più agro che dolce”

stop trivelle liberi di

QUEL QUORUM NON RAGGIUNTO. L’ANALISI. – Le note del presidente della associazione culturale acquavivese “Liberi Di”, Francesco Lopuzzo, sostenitore del Sì e del comitato Stop Trivelle Bari: “Il referendum di domenica andrebbe analizzato, a mio modesto avviso, sotto diversi profili.
Anzitutto l’aspetto della partecipazione che, preso in assoluto, è senza dubbio fortemente negativo, sintomo di un profondo scollamento tra cittadini e istituzioni, per ricucire il quale sarebbe necessario, a essere ottimisti, almeno un lustro di buon governo. È molto preoccupante anche l’appello al non voto operato da Renzi e Napolitano, situazione che, in altri tempi e con altri protagonisti, avrebbe visto fiorire girotondi, proteste, giornalisti imbavagliati, popoli viola, vaffa day e via dicendo. Lo stesso Primo Ministro che dice che quella di domenica è stata la vittoria dei lavoratori, nell’Italia del precariato, delle tutele (de-)crescenti e della disoccupazione giovanile è una vergogna che stupisce ancor di più se affiancata dai silenzi imbarazzanti delle associazioni di rappresentanza. Il fatto che poi Renzi vinca quando l’Italia non vota è lo specchio di una democrazia sempre più lontana da quel sogno che era quella immaginata dai Padri Costituenti.
Guardando ad Acquaviva, pur non essendo stato raggiunto il quorum, il nostro Comune è stato tra i primi in Puglia nel numero percentuale di votanti. Certo, questo aspetto non è una sufficiente consolazione, tuttavia si tratta del frutto dell’impegno libero di moltissimi ragazzi (come i membri dell’Associazione LIBERI Di che mi onoro di rappresentare) che si sono attivati per promuovere la democrazia e la partecipazione, prima ancora del quesito referendario.
Un grazie va anche all’amico Consigliere di Bari e Metropolitano, Fabio Romito, che, in qualità di membro costituente del comitato Stop Trivelle, è venuto ad Acquaviva per supportarci nell’attività informativa e di sensibilizzazione.”

Un saluto a Francesco Lopuzzo dal blog Informalibera.

Da lettore, vuoi dire la tua? – Confrontiamoci.

– Lascia un commento sotto il post

– Commenta su Facebook alla pagina Informalibera

– Commenta su WhatsApp al 329 142 8068 / gruppo Informalibera

– Invia e-mail a savfraiac@gmail.com (In questo caso, il testo sarà pubblicato.)

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s