Acquaviva, l’altra parte del Palazzo: opposizione scrive al Prefetto

la minoranza si rivolge al prefetto

Il mancato divorzio dal PD locale ha recentemente spinto il sindaco Davide Carlucci ad impostare un nuovo assetto di governo cittadino. – L’opposizione, fra centrodestra, civiche, ed altra relativa realtà connessa all’attuale minoranza, ha sollevato una campagna di contestazione in merito la logica promossa dal primo cittadino.

Si riporta l’ultimo comunicato della discordia:

“L’incapacità palesata dall’amministrazione Carlucci nell’operare quotidiano, ormai, ha valicato ogni confine e, unita alla brama manifestata nel corso della lunga crisi politica di mantenere la poltrona a tutti i costi, si è trasformata anche nell’incapacità di osservare la legge. Il risultato di questo connubio è stato devastante: la nuova Giunta, infatti, è illegittima!

Essa è stata costituita omettendo l’osservanza di tutta una serie di principi e normative in materia di parità dei sessi e, in particolare, non rispetta l’art. 1, comma 137, della Legge 7 aprile 2014, n. 56 (legge Delrio), che stabilisce: “Nelle Giunte dei Comuni con popolazione superiore a 3.000 abitanti, nessuno dei due sessi può essere rappresentato in misura inferiore al 40 per cento, con arrotondamento aritmetico”. Ciò vuol dire che i nuovi Assessori (4 uomini e 1 donna), avrebbero dovuto essere suddivisi nella misura di 3 e 2.

È vergognoso come questa amministrazione, a parole, si sia sempre detta dalla parte delle donne, salvo poi, al momento dei fatti, constatare l’assoluto disinteresse per la figura femminile, che ha addirittura portato a ignorare le norme di legge, pur di riuscire a far quadrare la nuova spartizione del potere, unico vero interesse che ha consentito il superamento della crisi politica degli ultimi mesi. – Per questo motivo, come Consiglieri di opposizione, lo scorso venerdì 22 gennaio, abbiamo dovuto interessare, con un esposto, Sua Eccellenza il Prefetto di Bari perché possa intervenire, acquisendo atti, provvedimenti e ogni documentazione, al fine di porre fine a una situazione di illegalità e di omesso rispetto della legge. Tale illecita costituzione della Giunta, inoltre, va a inficiare anche i provvedimenti adottati dall’organo di governo e, pertanto, è stato necessario intervenire con immediatezza.

Nei prossimi giorni sarà nostra cura informare la popolazione acquavivese di ogni sviluppo che questa vicenda potrà avere.

I Consiglieri comunali

Eustachio Claudio Solazzo

Pietro Depascale

Carmela Capozzo

Francesco Montenegro

Giacinto Claudio Giorgio

Tommaso Montenegro

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s